LOADING...

Illuminazione

L’IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE IDEALE PER LA VOSTRA CASA

La progettazione e l’installazione dell’impianto di illuminazione di un’abitazione o di un viale o un giardino di una villa ha l’obiettivo di identificare il numero, il tipo e il numero delle luci per ottenere un’ottimale illuminazione e un buon comfort visivo.

LE DIVERSE SFACCETTATURE DELL’ILLUMINAZIONE

Immaginate di abitare in una casa senza un impianto di illuminazione, una volta finita la luce del giorno si presenterebbero particolari disagi. L’illuminazione artificiale è l’invenzione che ha rivoluzionato e migliorato la vita dell’uomo e l’elemento artificiale più utile.

La luce artificiale in un appartamento, oltre a svolgere la funzione principale, riesce a definire gli spazi e a modificare la visione degli ambienti, dando loro un aspetto del tutto nuovo.
Con le luci specifiche l’atmosfera di un’ambiente può diventare più o meno calda, sensuale, rilassante, sterile e così via.

L’impianto di illuminazione può dare vita a vere e proprie scene scenografiche e creare atmosfere nuove.

COME PROGETTARE UN IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE

L’illuminazione di una casa ha principalmente una funzione pratica e per tale motivo la distribuzione cambia da una stanza all’altra in base alle attività che si svolgono in uno specifico ambiente.
Per la progettazione di un buon impianto di illuminazione che sia efficiente, accogliente e pratico bisogna valutare e studiare alcune varianti, quali:

  • La dimensione effettiva degli spazi: l’altezza e la grandezza delle stanze è molto importante
  • La destinazione d’uso: è importante stabilire l’utilità delle diverse stanze. Ad esempio l’illuminazione potrebbe essere diversa tra una cucina e un salotto
  • La quantità di luce che è necessaria
  • La posizione che più si preferisce e che risulta essere più comoda per i comandi dei punti luce e per le prese
  • La messa in sicurezza di tutto l’impianto
  • Il risparmio energetico che è possibile avere

LE DIVERSE POSSIBILITA’ PER OTTENERE LA LUCE

Quando si progetta e in seguito si installa un impianto di illuminazione è bene ricordare che esistono diverse possibilità per ottenere una buona illuminazionedegli impianti.

 

Le fonti luminosi principali sono:

  • Le lampade a sospensione
  • Lampade da tavolo: utili per illuminare i piani su cui si lavora
  • Lampade da terra
  • Lampade da muro
  • Faretti a muro o ad incasso: illuminano in modo intenso e continuo
  • Illuminazione con controsoffitti
  • Illuminazione specifica per quadri, armadi e oggetti particolari
  • Illuminazione d’atmosfera

Per l’illuminazione ottimale dei diversi ambienti sarebbe ideale distribuire le fonti luminose in base alla potenza, alla qualità e alla tipologia della lampada.

LE TIPOLOGIE DI ILLUMINAZIONE

In base agli spazi da illuminare e alla destinazione d’uso è possibile scegliere tra diverse tipologie di illuminazione, come:

  • Luce diretta: il fascio di luce è proiettato in modo diretto su di un piano senza riflessione artificiale.
  • Luce indiretta: la luce viene riflessa e poi giunge al punto di illuminare. L’atmosfera risulta essere più soffusa e morbida rispetto alla luce diretta.
  • Luce semidiretta: ha caratteristiche simili alla luce diretta e semidiretta.
  • Luce scialitica: la luce è molto intensa e priva di ombre grazie a vari fasci di luce puntati su un unico piano. È usata in sala operatoria durante gli interventi chirurgici.

Contattaci